23
Apr
08

diario di campagna n°68

SPACE INVADERS

LA SOLIDA STRUTTURA delle loro mandibole cade come una ghigliottina su tutto ciò che incontrano. La loro bocca ricolma di circa 27.000 affilatissimi denti ricurvi è uno strumento biologicamente strutturato per maciullare e distruggere. Così come gli squali, sono in grado di perdere e far ricrescere la propria dentatura… le lumache sono calate sull’orto…
E quando dico calate, non è in senso figurato, sono proprio scese dalla collinetta di pioppi che fa da argine al canale!
Slug

LA SCENA CHE si presentava, ieri nell’orto, era una sorta di assurdo di Space Invaders (quello originale ATARI) solo che al posto degli invaders c’erano le lumache e la linea di gioco era lunga circa 80 m, cosa che le avvantaggiava notevolmente nonostante la proverbiale lentezza. Dopo 45 mn di catch and release, in cui i disgustosi fagottini limacciosi venivano traslocati nel pioppeto successivo facendogli così compiere un tragitto di 12 m a quella che per loro doveva essere più o meno una velocità warp6, il gioco ha incominciato a risultare un po’ noioso, e poi avevo altro da fare…

AVENDO GIA’ LASCIATO sul campo un paio di piantine di zucchini e numerosi germogli di spinaci sono dovuto correre ai ripari. Per ciò che avevo in mente, mi sono tornati utili 7 litri di birra sperimentale che avevo fatto a settembre dell’anno scorso (uno schifo) e 20 cartocci del latte (è un po’ che quelli della differenziata non si fanno vedere fin quaggiù).
slugtrap

OGGI, LE GALLINE e l’anatra hanno potuto godere di una colazione ad alto contenuto proteico (e basso tasso alcolico… la birra era veramente uno schifo).
In ogni caso ho scoperto che le simpatiche bestiole sono attratte dall’odore del malto e del lievito quindi una ricetta alternativa alla birra (che se è buona è un peccato regalargliela…) è composta da:
2 cucchiai di farina
1 cucchiaino di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
Il tutto sciolto in due tazze di acqua calda.

“Le prime lumache abitavano gli abissi dell’oceano, ma pian piano si spostarono sulla terra ferma. Non essendo state avvertite del contrario da nessuno, loro si aspettano che la terra ferma sia bagnata come l’acqua. Tutti commettiamo degli errori.”
Will Cuppy: How to Attract the Wombat, citato in “Field Guide to the Slug” di David George Gordon (Sasquatch Books)

Annunci

5 Responses to “diario di campagna n°68”


  1. aprile 24, 2008 alle 4:56 pm

    che bella scoperta il tuo blog!!! Me lo sono subito linkata 🙂

    Io per le lumache uso un metodo simile ma con la crusca al posto della birra… La birra la evito ufficialmente perché sono vegana quindi non uccido nemmeno le lumache ma soprattutto perché noi non abbiamo autoproduzioni di birra andate male, quindi quando ti rimane in casa solo qualche Baladin e un paio di Westmalle ci pensi un po’ prima di pasturarci le lumache 😉 Della crusca invece sono ghiotte come della birra, stanno lì a mangiarsela come crassi epuloni e poi noi le si butta nel bosco. A un paio di km, ovvio.

    Posso postare il tuo metodo con disegno sul forum di orti e giardini naturali?
    ( http://forum.promiseland.it/viewforum.php?f=15&sid=ff89e3993bf267df5c5b76d3438a2f4a )
    Naturalmente, se vuoi unirti sei benvenuto! 😀

  2. aprile 24, 2008 alle 7:03 pm

    Grazie Mille per i complimenti, sicuramente puoi postare tutto ciò che trovi qui… prima o poi capisco cosa sono i creative commons e provvedo, fino ad allora e tutto usa e riusa (e anche dopo comunque);)
    Si… anch’io ne ho dislocate un tot. ma poi… mi sono dato la giustificazione del chiudere un cerchio naturale con l’anatra (si, ok, non è una giustificazione… ma io sono carnivoro…)
    Credo di essere già membro del forum, devo essermi registrato un paio di giorni fa.
    Saluti! e grazie ancora dei complimenti.

  3. aprile 27, 2008 alle 7:59 pm

    Nicola, è opera tua il disegno della Grande Limaccia che avanza lenta e sferragliante come un treno merci nella notte?
    Quasi quasi lo ingrandisco e lo uso come dissuasore per le mie 🙂

    Io son ferma alla birra quindi prendo nota: lievito di birra e crusca. Anche se non capisco bene come funga: mangiano talmente tanto da non riuscire più a muoversi?

  4. aprile 27, 2008 alle 10:43 pm

    Si, il disegno è opera mia (quindi riproducibile, scaricabile, stampabile per colorarlo con i pastelli ecc…) Per la seconda domanda preghiamo erbaviola di tapparsi le orecchie e fare lalalalalalalala, fatto? Bene, le lumache annegano… triste ma vero… l’unica che apprezza è l’anatra che ne va ghiotta.

  5. 5 sandybailor
    giugno 26, 2008 alle 8:15 pm

    mi pare, ma non ne sono certo, che le lumache rosse arrivino da non so più dove e siano più voraci delle nere che sono uscite eoni fa dal torrente, non essndoci qua il mare, e quindi antagoniste di queste ultime. detto questo penso che, quando trovo le rosse nel prato che si avvicinano all’orto tra l’erbetta ed io le regalo alle galline del vicino bloccate di là da una rete, aiuto in qualche modo le nere che butto, quando le trovo, nel bosco lì sotto. e che vegas mi perdoni e pure erbaviola che non so chi siano i vegani, se non vagamente. se ho bestemmiato mi scuso ma ci sono nato dentro. ciau ne


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


L’ orto di carta

Diario di bordo ad aggiornamento casuale e saltuario di un cialtrone nell'orto... giocando con il fango, la permacultura, l'agricoltura sinergica in compagnia di William Cobbett, John Seymour, Fukuoka e Kropotkin.

Per Contattarmi:

Aggiornamenti via mail?

Parte della libreria di OrtodiCarta

how to be free manifesto

Pastafarian Blog

Accessi dal 8 aprile 2008:

  • 737,771 hits
Add to Technorati Favorites

Troverò altri sistemi di finanziamento occulto…

Foto di Carta


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: