06
Mag
08

lezioni di avicoltura motivazionale n°16

NOTIZIE FLASH.

Dopo 21 giorni di sballottamenti, sperature davanti a faretto alogeno schermato con tubo in cartone da carta igienica, temperature flottanti tra i 36° e i 39° con tasso d’umidità gestito da un motore a propulsione di improbabilità infinita (rubato alla Cuore d’Oro di Zaphod Beeblebrox) e rotolamenti a destra e manca dell’incubatrice “Ovolund” … L’uovo n° 1, incubato il 15 Aprile si è incrinato!
La tensione è alle stelle… quanto meno la mia… devo dire, non senza un certo disappunto, che quando è nato il piccolo alieno rossiccio di cui mi occupo a tempo pieno, io fui molto più partecipe al parto di quanto non sia Noemi in questo frangente…

Squillo di telefono
Noemi – …si?!…
Nicola – …si sta schiudendo!
Noemi – …cosa?
Nicola – Il n°1, s’è incrinato il guscio! Oddio! Si sono rotte le acque!…
Noemi – …ti chiamo un ginecologo?
Nicola – No, non lo so. Devo ancora fare la nursery!
Noemi – …si, stai tranquillo. Ora però sto montando un bagno. Rilassati e respira profondamente.
Nicola – …quella cosa, tipo respiro di cane che si faceva al corso pre-parto? ANF! ANF! ANF!…
Noemi – …………..si fai così và… ciao, adesso riattacca, ciao!

Seguiranno approfondimenti…

Annunci

5 Responses to “lezioni di avicoltura motivazionale n°16”


  1. maggio 7, 2008 alle 1:00 am

    Comevacomevacomeva? E’natoènatoènato? Qui ci sentiamo già un po’ zie 🙂
    (Domani cliccherò seicento volte, lo so :))

  2. maggio 7, 2008 alle 9:16 am

    E’ nato! Il primo pulcino autarchico! Il pennuto del popolo è tra noi e sta bene! (…speriamo che sia femmina…) per l’occasione mi sono procurato anche una macchinetta digitale. Seguirà post dettagliato!!!

  3. maggio 7, 2008 alle 1:53 pm

    Guarda, da orticoltore non sinergico (ma ti supero in cialtroneria): troppo divertente il tuo blog.. ! 🙂 Sopratutto per chi come me ne ha le scatole poiene di sentire e vedere guru di “religioni orticole”.
    Inoltre, scherzandop e ridendo, dai delle dritte mica da poco… 🙂
    Ti ho sbattuto fra i preferito… 🙂
    Ciao

  4. maggio 7, 2008 alle 2:38 pm

    Grazie Giam, in effetti il mio unico credo è un’indolente e cazzara lotta all’entropia… i miei migliori maestri sono i 5 gatti sdraiati perennemente sul davanzale. L’agricoltura sinergica e la permacultura sono state scelte “obbligate”… poco sforzo, grande risultato, sfogo creativo e deep ecology “involontaria”!

  5. dicembre 11, 2013 alle 9:05 am

    ciao! oggi mi metterò a costruire un’incubatrice sul tuo modello, e soprattutto andrò a comprare un gallo 🙂 , grazie mille per le dritte , cercando soluzioni per un’incubatrice fai da te, compari come unico Guru di questa sconosciuta pratica!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


L’ orto di carta

Diario di bordo ad aggiornamento casuale e saltuario di un cialtrone nell'orto... giocando con il fango, la permacultura, l'agricoltura sinergica in compagnia di William Cobbett, John Seymour, Fukuoka e Kropotkin.

Per Contattarmi:

Aggiornamenti via mail?

Parte della libreria di OrtodiCarta

how to be free manifesto

Pastafarian Blog

Accessi dal 8 aprile 2008:

  • 737,771 hits
Add to Technorati Favorites

Troverò altri sistemi di finanziamento occulto…

Foto di Carta


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: