20
Mag
09

autoreferenzialità querula

… abbiamo toccato le 100.000 visite secondo il counter di wordpress
e, grazie ad Annalisa e Piero, siamo finiti anche sulla carta stampata…
Blogogna
…Forse s’è fatta l’ora che io mi rimetta a scrivere qualcosa con un senso compiuto.
Domani, forse…

p.s.- in realtà, alla domanda “che lavoro fai?”, nel tentativo di dare una risposta era venuto fuori (dopo “la casalinga” che è stato cassato), il “permacultore abusivo”…🙂


14 Responses to “autoreferenzialità querula”


  1. maggio 21, 2009 alle 7:59 am

    io quando mi chiedono che lavoro faccio rispondo sempre..” l’imprenditore agriridicolo”

  2. maggio 21, 2009 alle 9:54 am

    Agriridicolo è fantastico, me lo rivendo…
    Io invece essendo il vetiver classificato Chrisopogon Zizanioides, mi definisco “disseminatore di zizzania…”

  3. 4 Salvatore
    maggio 21, 2009 alle 11:23 am

    Nicola, giusto per farti venire l’ansia da prestazione😉
    a quando un nuovo articolo alla Dashiell Hammett??😀

  4. 5 elena2
    maggio 21, 2009 alle 1:10 pm

    da ex commessa di libreria e figlia d’arte (in realtà è un po che ci penso…) MA PERCHE’ NON SCRIVI UN LIBRO!!!! sarebbe un piacere comprarlo!
    ciao

  5. maggio 21, 2009 alle 2:05 pm

    @Luigi – Agriridicolo è stupendo ma anche il disseminatore di zizzania non è niente male.

    @ Elena, credo sarebbe più un piacere leggere il tuo… io dopo 20 righe ho già perso la concentrazione e sto divagando su come si chiamavano i due dobermann del fantomatico capo di Magnum P.I. (uno si chiamava Apollo… ma l’altro?)che poi, secondo me, era anche il capo delle Charlie’s Angels nonchè il settimo nano di cui nessuno si ricorda mai il nome.
    Ma poi, ve lo ricordate il giardino della villa di MAgnim P.I.? Alla faccia del “Food not Lawn”!
    Kikuyu grass come se piovesse

    @Salvatore, per la gioia di grandi e bambini potrei azzardare un pezzo sull’impollinazione incrociata delle zucche in stile Bukowski o la lotta integrata agli afidi con un taglio “Fight Club” alla Palahniuck

  6. maggio 21, 2009 alle 4:30 pm

    un bellissimo articolo!!!! evvvaiiiiii!!!! dovrai diventare emiliano!!!!
    quando ti trasferisci porta le faraone, il vetiver e il chicken tractor!!!!
    e poi… c’è anche la foto delle arnie!!!! Più di così!!!!😉

  7. maggio 21, 2009 alle 11:00 pm

    Non ditemi che riuscirete a convincere Nicola a venire in Emilia????:-D finalmente avro’ il piacere di conoscerlo… e chiedergli consigli sul pezzettino d’orto che ho costretto mia madre a prendere dal comune…..

    comunque, quando mi chiedono che lavoro faccio…
    rispondo: il Massaggiatore Shiatsu Abusivo….😀

  8. 9 Salvatore
    maggio 22, 2009 alle 8:19 am

    Ecco così imparo ad aizzarlo. Ora devo andare a cercare chi è questo Palahniuck!😀
    Se c’è possibilità di scelta propenderei per la lotta cruenta a gli afidi 8D

  9. 10 Cristiano
    maggio 22, 2009 alle 10:19 am

    Il libro adesso lo scrive, VERO!? Non solo uno, una serie! Comunque mia nonna è morta senza aver mai capito cosa caspita fosse un Direttore Creativo (io di solito dico che che per lavoro convinco gente che ha tutto a comprare cose di cui non ha bisogno), mio padre d’altra parte è un Autore Luci, mia madre insegna Storia della Danza (che oggi è già più normale, ma quando ero piccolo anche quello da spiegare non era semplice)…

  10. 11 elena2
    maggio 22, 2009 alle 7:56 pm

    ed ecco trovati i nomi dei sette nani!… Ma sinceramente non ho la più pallida idea dei due cani di Magnum p.i. …. se uno è apollo l’altro sarà Eolo per restare in tema!
    che razza di nome ha la kikuyu grass in italiano (il mio giardino è pieno, pensavo fosse gramigna, ma no!)
    se è erba per prati mannaggia ai preproprietari che mi hanno invaso anche di lamium variegatum (fosse il purpureum lo mangerei!)
    Nicola… con figlia d’arte intendevo mio padre, io non ci provo neanche!!!
    l’unica cosa a cui mi sto dedicando e un eneide versione 5 anni da regalare a mio figlio per il suo compleanno! il padre è grafico e quindi illustratore della versione.
    autarchia editoriale😀
    ….p.s. puoi sempre fare un libro di aforismi.

  11. maggio 22, 2009 alle 9:00 pm

    @ Glauco: desolato… dopo le ultime incursioni credo si dovrà attendere un po’ (l’orto chiama) ma se ben attrezzati si può sempre percorrere il viaggio al contrario!😉

    @ elena2: il babbo illustratore! Posso aver visto qualcosa? Adoro i libri illustrati!

    @ Cristiano: …ma ti stai minando il terreno sotto i piedi (professionalmente parlando) con la transizione! Anch’io ho fattop per un breve periodo l’Autore luci… una volta sono anche riuscito quasi a fulminarmi con un dimer…

    Comunque il secondo cane del Boss di Magnum P.I. si chiamava Zeus (in realtà era il primo visto che li chiamavano sempre dicendo “Zeus! Apollo!” e mai “Apollo! Zeus!”…)
    Ho dei file mnemonici intasati di vaccate….

  12. maggio 22, 2009 alle 9:03 pm

    Ops. dimenticavo… so solo che la Kikuyu Grass passa sotto il nome di “Pennisetum clandestinum”
    Che, per una pianta alloctona ed iperinfestante non è già tutto un programma… è più difficile da eradicare della gramigna…

  13. 14 elena2
    maggio 23, 2009 alle 7:56 am

    grazie per il pennisetum clandestinum (ma come fai a sapere tutto!?)
    veramente la stima che ho di te è immensa!
    comunque è vero! ho un italiano pessimo!
    il padre, di mio figlio, è un grafico!!! sfigato perchè fa un lavoro che non gli piace in una televisione piccola, da voi non si prende.
    se, dammi tempo un anno, riusciamo a fare sta mannaggia di Eneide versione mignon per mio figlio (si chiama Enea mi sembra d’obbligo scriverla) e dammi tempo due anni, suo padre la illustra, te ne mando una copia. (e che sto cercando di non farla splatter ma allegra… dura è?)
    In realtà vorrei riuscire a regalargliela per natale.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


L’ orto di carta

Diario di bordo ad aggiornamento casuale e saltuario di un cialtrone nell'orto... giocando con il fango, la permacultura, l'agricoltura sinergica in compagnia di William Cobbett, John Seymour, Fukuoka e Kropotkin.

Per Contattarmi:

Aggiornamenti via mail?

Parte della libreria di OrtodiCarta

Prese al volo e rilanciate

how to be free manifesto

Pastafarian Blog

Accessi dal 8 aprile 2008:

  • 714,545 hits
Add to Technorati Favorites

Troverò altri sistemi di finanziamento occulto…

Foto di Carta

spina

gorgogliatore

fermentatore

Altre foto

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: