11
Ago
09

L’Ape di Carta

DSCN2399
Quando arrivarono le api, da buon novizio sprovveduto che non aveva mai avuto a che fare con le sorelline a striscie, mi sono fatto prendere dal tourbillon e ne venne fuori questo post (vagamente confuso).
Fortunatamente esistono persone più abili di me ha sintetizzare le cose e a renderle comprensibili, se poi una di queste persone è David Heaf, da cui ho saccheggiato il 90% del mio sapere in fatto di api… bhè… mi sento quasi un’apicultore serio.
Quindi: se volete sapere come ho fatto a infilare 6 telaini dadant-blat in una Warré potete dare un’occhiata qui.

ps. – la foto non sembra molto significativa, ad una prima occhiata. In realtà e una delle numerose sessioni di “social grooming” a cui le sorelline si dedicano intorno alle 18 – 18.30. L’ora delle pulizie.

Annunci

4 Responses to “L’Ape di Carta”


  1. agosto 12, 2009 alle 10:38 am

    equipaje likes social grooming 🙂

  2. 2 Elena2
    agosto 12, 2009 alle 1:03 pm

    qual’era il libro cui mi avevi accennato, sull’allevamento (si dirà così) delle api, che dicevi è stato tradotto in Italiano?
    La pessima traduzione riguarda solo il linguaggio o anche aspetti più tecnici?
    ciao grazie elena

  3. agosto 12, 2009 alle 3:37 pm

    @ equipaje: anch’io… e la tentazione di approfittarne e mettere una mano nel bel mezzo delle sorelline sperando che mi accettino è forte (poi mi ricordo di non essere a strisce gialle e nere….)

    @ “The Buzz about Bees” di Jurgen Tautz in italiano lo puoi trovare qui: http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-ronzio-delle-api.php è un tensto, a mio parere, fondamentale per l’apicultura anche se tratta quasi esclusivamente della biologia del superorganismo Ape. Molto ben scritto, anche se mi dicono e divulgativo con ottime foto, poca molto poca tecnica apistica (il chè, volendo, può anche non essere un male). Da sottolineare un paio di velate critiche al sistema di allevamento attuale che pare disturbi ed impedisca alcune funzioni fondamentali di comunicazione all’interno del favo.
    Il problema di traduzione è; almeno per quello che mi dicono (io ho quello in Inglese), aimhè di contenuti (frasi dal senso ribaltato ecc…) ma non sono comunque molti gli errori…

  4. 4 Elena2
    agosto 12, 2009 alle 8:08 pm

    grazie Nicola!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


L’ orto di carta

Diario di bordo ad aggiornamento casuale e saltuario di un cialtrone nell'orto... giocando con il fango, la permacultura, l'agricoltura sinergica in compagnia di William Cobbett, John Seymour, Fukuoka e Kropotkin.

Per Contattarmi:

Aggiornamenti via mail?

Parte della libreria di OrtodiCarta

how to be free manifesto

Pastafarian Blog

Accessi dal 8 aprile 2008:

  • 737,771 hits
Add to Technorati Favorites

Troverò altri sistemi di finanziamento occulto…

Foto di Carta


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: