07
Set
10

Indovina l’intruso

Latito.

Mentre latito preparo lo zainetto che mi accompagnerà in quel di Castellengo (Biella) per una 5 giorni di Agricoltura Sinergica.

Intanto monto e smonto cose che abbandoneremo ed altre che ci porteremo dietro… ma questo me lo tengo per quando torno.

Intanto potete intrattenervi con il simpatico quiz stagionale:

Indovina l’Intruso

A tutti coloro che indovineranno una simpatica icona dell’Abbé Warré

Annunci

14 Responses to “Indovina l’intruso”


  1. 1 Federico Carocci
    settembre 7, 2010 alle 9:18 am

    io vedo un acaro varroa su un ape, quella al centro della foto, leggermente spostata a sx, posizionato sull’addome…
    che ne dici? =)

  2. settembre 7, 2010 alle 7:28 pm

    Non è che io sia un esperto, ma secondo me quello lì in basso al centro è un maschio in un mondo di femmine. Ci ho azzeccato?

    PS: è la prima volta che scrivo qualcosa qui (però è da un bel po’ che seguo in silenzio…). Ne approfitto per lasciare un saluto ammirato. Da un cialtrone vero (io) a uno tra virgolette.

  3. 3 sb
    settembre 7, 2010 alle 9:06 pm

    c’è un tafano.
    lì a castellengo non è la cooperativa che mi fa faticare ma ci verrei volentieri solamente che parto a giorni per la grecia.
    l’ultima volta che ho messo i piedi a mollo era ottobre,forse, a rimini un paio di anni fa. arrivavo, e poi tornavo, da tre giorni di mangiate siderali che sembravo una polenta rovesciata; sul molo di igea marina c’erano due pescatori con la cerata e uno fa “che freddo che fa”. “si, però c’è un patacca che fa il bagno”. “sarà un tedesco”. questo me lo ha riferito l’amico mio carissimo che aveva pure la sciarpa e che si addivertì di molto con i pescivori.
    dovrebbero provare a fare il bagno il mese di agosto nel torrente per giudicare.
    comunque, se li prendi da piccoli; la bambina aveva appena un anno e già sguazzava felice in mezzo all’onda torrentizia. sudata.
    ciau ne

  4. 4 sb
    settembre 7, 2010 alle 9:13 pm

    è lì in primo piano in basso. voglio la warrè!

  5. 5 Giuseppe C.
    settembre 7, 2010 alle 10:47 pm

    C’e un calabrone che cerca di entrare, si vede solo la parte finale del insetto.

  6. settembre 7, 2010 alle 11:22 pm

    …si, credo proprio che Federico ci abbia preso in pieno 😉

  7. 7 Mascia
    settembre 8, 2010 alle 2:27 pm

    l’intruso è il fotografo

  8. settembre 9, 2010 alle 12:40 am

    L’intruso e` sicuramente quel cialtrone del fotografo… 🙂

  9. 9 sb
    settembre 9, 2010 alle 9:18 pm

    o se il bianco lì è neve allora è l’intrusa.

  10. 10 Giacomo
    settembre 9, 2010 alle 11:38 pm

    Anche io optavo per il fotografo come intruso…

  11. 11 Paolo
    settembre 10, 2010 alle 3:30 pm

    Quoto sb..Sembra avere un apparato pungente succhiante.

  12. 12 barbara m.
    settembre 14, 2010 alle 3:10 pm

    non partecipo al concorso, ma per ringraziare Nicola pubblicamente per avermi fatto scoprire grazie ai suoi post le zucche d’Albenga.
    secondo me visto lo sviluppo e la produzione MOSTRUOSA, ne basterebbero 5 piante per sfamare un paese, fortuna che delle 10 che avevo piantato 8 sono state danneggiate irreparabilmente dalle lumache e una fosse farlocca (ha fatto zucche tonde piccole boh).
    l’unica piantina sopravvissuta si è espanta per decine e decine di metri invadendo interamente il mio giardino e deliziandomi con esemplari di 3 kg di zucca perfetta e buonissima.
    stamattina, ciliegina sulla torta, è arrivato un mio vicino portandomi una sciabola di zucca di quasi un metro che aveva pensato bene di prodursi sul tetto del suo garage. l’aveva colta e tenuta lì 15 giorni ed era ancora perfetta.
    grazie Nicola, oggi s’è mangiato zucca e stasera ancora zucca, domani zucca no se no il marito mi scappa. 🙂

  13. settembre 16, 2010 alle 1:40 pm

    Ok. Scusate l’assenza…
    AND THE WINNER IS: FEDERICO!!!
    Una salve di ghiandole di Nassanof saluta il vincitore al quale potrò consegnare di persona il santino di Warré questa primavera, durante gli incontri di Reskilling che lui e Deborah stanno organizzando il quel dell’Umbria http://bit.ly/dAcXSq

    @ Davide B. – Grazie. Commosso ti assegno il premio “Lurker del mese” 🙂
    @ SB – già sei in Grecia… che, dovrei pure premiarti?! Abbronza la bimba e torna.
    @ Giuseppe P – bel tentativo… ma no. Tra parentesi sto arrivando alla conclusione che le api in arnie senza fondo si difendo no meglio sia dalla varroa che dai predatori…
    @ Mascia, TroppaBarba, Giacomo – Levi Strauss negava l’oggettività dell’osservatore. Chiunque, osservato modifica se stesso… ma non ero io l’intruso 🙂
    @ Barbara M – Prego! Ma temo sia l’entusiasmo del primo anno… quando inizi a non saperne più cosa fare il rapporto con la zucchina d’Albenga cambia un pò… vedi tuo marito 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


L’ orto di carta

Diario di bordo ad aggiornamento casuale e saltuario di un cialtrone nell'orto... giocando con il fango, la permacultura, l'agricoltura sinergica in compagnia di William Cobbett, John Seymour, Fukuoka e Kropotkin.

Per Contattarmi:

Aggiornamenti via mail?

Parte della libreria di OrtodiCarta

Prese al volo e rilanciate

how to be free manifesto

Pastafarian Blog

Accessi dal 8 aprile 2008:

  • 746,708 hits
Add to Technorati Favorites

Troverò altri sistemi di finanziamento occulto…

Foto di Carta


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: