Posts Tagged ‘orto in città

29
Mar
10

Talmente tante schegge da trovarmene le mani piene

Visto che pare che la vita preceda i miei pensieri e ragionamenti, ve la dico tutta:
sono contrario agli OGM.
Detto questo posso prendere respiro dal post sugli organismi mentalmente modificati in attesa di essere in grado di postare la 2° parte in cui il ragionamento si arrovellerà sempre più fino a raggiungere la compressione di una nana bianca… vi anticipo solo che ho trovato gli schemi per una macchinetta per “fotografare” il mio DNA…

Ma torniamo agli eventi che ci travolgono:

Il 3° Permablitz, finalmente baciato dal sole, sì è concluso in un tripudio di cibarie e programmi per il futuro orto urbano!!

(facendo click sulla foto sarete portati alla collezione completa delle immagini)

Meris, dal profondo Nord-Est, mi invia lo schema del suo orto sinergico basato sugli appunti di Emilia per ciò che riguarda consociazioni e avvicendamento. A me pare buono…

Sono stato in giro per il canavese e non potevo non andare ad occupare abusivamente la cucina di Stefano e Daniela per cena (i miei tandemisti preferiti). Bhè… non posso non invidiare il loro essicatore solare… e la serra, e la raccolta delle acque piovane, e i pannelli fotovoltaici, e l’orto, e…

Ma a proposito di documenti credo di essermi dimenticato a tempo debito di comunicare che Davide aveva pubblicato su scribd un bell’articolo dell’ATTRA sulla fertilizzazione fogliare (in cui c’entra anche il compost tea…)

Dulcis in fundo. Il Consapevole si fa il restiling e (botta di culo) nel numero di questo mese c’è un mio articolo sull’agricoltura urbana e sulle tecniche applicabili per gli orti sul terrazzo.

Credo sia tutto… ma probabilmente no…
Ah! Le galline sono entrate a pieno regime… moriremo di colesterolo.

Annunci
17
Mar
10

Rizomi – il blitz n°3

…poi finisco il discorso iniziato nel post prima…


Clikkando sull’immagine tutte le info.

25
Feb
10

Aggiornamenti al Calendario

ATTENZIONE ATTENZIONE
Comunicato per tutti gli eporediesi e zone limitrofe:
Il Corso di Agricoltura Sinergica da tenersi presso L’ACF di Burolo (To) è stato cancellato a causa di problemi interni all’ACF stessa.
Rimangono disponibili tutti gli altri voli.
Scusate per l’inconveniente… per l’occasione il week-end del 26.27.28 Marzo verrà probabilmente impegnato in un Blitz di Rizomi

12
Feb
10

Calendario

QUESTO è UN POST AD AGGIORNAMENTO CONTINUO: quando scomparirà sarà sufficiente cliccare sul tappo a destra per essere riportati qui…

Ci sono alcuni buoni motivi per cui, se vi siete aspettati in tutto questo tempo articoli, risposte puntuali a mail o post di approfondimento su tecniche assurde come la cristallizzazione dei processi molecolari dell’azoto, non avete potuto godere nulla di tutto ciò…
Il primo motivo (tanto per ripetersi) è che stiamo girovagando per dare un limite alla ricerca di una casa “stabile”.
Il secondo, collegato comunque al primo, è che, non aspettandoci di poter proseguire con il nostro orto, ci stiamo attrezzando per disperderci nel mondo a supportare chiunque voglia farne uno.
Realizzare il calendario non è cosa semplice…
Allo stato attuale il programma costruito dai tre dell’ave sinergia (me stesso, l’amico G ed il biochimico Enzo) prevede:

25-30 marzo
corso di primo livello di Agricoltura Sinergica

presso la comunità ACF di Burolo (Ivrea, To)
info e adesioni – Anna – 3482757250
burolomcf@gmail.com

 
2-6 aprile
corso di primo livello di Agricoltura Sinergica

presso Villaggio Verde – Cavallirio (Novara)
info e adesioni – Mirai – 3337639262 – 0163.80447
info@villaggioverde.org
 
8 aprile
Stage di Agricoltura Sinergica
nell’ambito del corso di Progettazione in Permacultura di 72h tenuto da Saviana Parodi, Stefano Soldati e Luca Denti
presso Casa del Bosco in Collina – Rocca De Giorgi (Pv)
info e adesioni – Albert – 3337027486
casadelbosco@gmail.com

14-18 aprile
corso di primo livello di Agricoltura Sinergica

presso casa di Laura e Claudio – Cumiana (Torino)
info e adesioni – Margherita – 347.1962236
ziamarga@gmail.com
 
23-24 aprile
convegno-dibattito orti condivisi e laboratorio di agricoltura urbana

presso SpiazziVerdi – Venezia
info e adesioni – 348.9312475 – 041.5239711 – 041.5232309
www.spiazzi.info spiazziverdi@gmail.com
 
29 aprile – 3 maggio
corso di primo livello di Agricoltura Sinergica

presso casa di Roberta – Pieve di Teco (Albenga – Im)
info e adesioni – Roberta – 349.6111169
lija@libero.it
 
sabato 15 maggio pomeriggio
convegno-dibattito su Agricoltura Sinergica

presso Centro Studi Sereno Regis – Torino
per info – ass. Kanbio
kanbio@libero.it
 
22 maggio – 23 maggio
l’Orto in Transizione

Monteveglio (Bologna)
info e adesioni – Monteveglio Città di Transizione

 
28 maggio – 30 maggio
l’Orto in Transizione

Carimate (Milano)
info e adesioni
carimateintransizione@gmail.com Carimate Città di Transizione
 
12 maggio
Rizomi – Laboratorio di orticoltura urbana

Laboratorio gratuito a numero chiuso – Grugliasco (Torino)
info e adesioni – 011.4015303
elena.casassa@comune.collegno.to.it
   

…molte delle date sono ancora in via di definizione ed altre potranno aggiungersi (forze fisiche ed intellettuali permettendo).
Per tutte le possibili info: iosononicola@gmail.com – 339.7123111

23
Dic
09

E’ un paese per vecchi

Disclaimer : di vecchi, di quelli veri, di quelli nati in tempo per avere un’esperienza della II Guerra Mondiale ne sono rimasti molto pochi. Gli altri sono quelli del boom economico e, ormai, del ’68. Non vi fate fregare: sono un’altra generazione.
Ciao Mamma, ciao Babbo… 😀

Ho appena finito con uno dei miei sproloqui sul gusto che si può provare a costruirsi aggeggi assurdi con pezzi di scarto per la resilienza alimentare urbana.
E’ sconvolgente il grado di pazienza che la gente riesce a mostrare nei miei confronti: fino ad oggi nessuno mi ha ancora mandato a quel paese… ci provano, ma io sguscio velocemente.
Una delle immagini ricorrenti con cui ci si confronta è quella del classico orto urbano, un fazzoletto di terra ritagliato in qualche incolto cittadino.
A Chivasso questo accadeva tra il canale Cavour e la mega-centrale Enel.
Sono sempre in “bei” posti gli orti urbani…

Qui, come da quasi qualsiasi altra parte, questi orti erano il ricettacolo di qualsiasi materiale tossico immaginabile. Dall’eternit ai tubi di PVC, dai fusti di gasolio alle mille varianti di “acqua” possibili più, ovviamente, i già presenti inquinanti.
(l’ortolano “esperto” piemontese, quello con un’età per cui dovrebbe essere fonte di ispirazione ed esperienza a cui affidarsi, non da mai niente alle sue piantine… solo “l’acqua”: un qualsiasi preparato chimico mescolato con qualcosa che potrebbe assomigliare ad un miscuglio di idrogeno ed ossigeno)
Questa situazione non è ovviamente compatibile con un “vivere civile” secondo la maggior parte delle amministrazioni comunali. Quella di Chivasso compresa.
Quindi, come in mille altre città, arrivano le ruspe e spazzano via tutto.
E uno può pensare: “che stronzi…”, ma no perché le amministrazioni ricostruiscono tutto con delle belle casettine in legno alla Heidi e delle alte e lunghe recinzioni, poi vanno dal popolo e gli dicono:
Oh popolo: Guardate che begli orti vi abbiamo fatto
Come dite?… ve li eravate già fatti voi e più grandi?
Vabbè, ma adesso sono più ordinati!
E qui nasce il primo problema: se sfratti qualcuno per mettere tutto in ordine, non come interessa a lui, ma come interessa a te ovviamente quello che c’era prima cercherà di riportare tutto alla situazione “ante”. Entropia Sociale. Fate ciao alle casette di Heidi e welcome to eternit again! Soprattutto se dopo questa bella operazione di maquillage tu sparisci dalla circolazione… mai sentito parlare di “progettazione partecipata”?
Ma non finisce qui.
Oh popolo: poiché chiunque merita il diritto all’autodeterminazione alimentare. Noi, dalla nostra onniscenza, permetteremo a chiunque di possedere un orto (lascia fare che è inquinato, il terreno è ridotto ad uno schifo ed il tuo vicino ti odierà in eterno perché quel pezzetto prima era suo… stai a badare a ‘ste cose!)
Poi vai a vedere il bando di concorso:

C. Età compiuta del richiedente alla data di pubblicazione del bando
Punti 6 oltre i 70 anni
Punti 4 da 66 a 70 anni
Punti 2 da 61 a 65 anni
Punti 1 da 50 a 60 anni

(cit. direttamente dal bando)

E’ una partita persa.
L’orto è per i pensionati.
La fabbrica, l’ufficio, il call center per tutti gli altri… che le pensioni, da qualche parte, bisogna pur prenderle…

15
Dic
09

Permablitz n°1 – Prima parte

E mentre piombava il gelo sulla capitale subalpina, s’è conclusa la prima parte del permablitz di Rizomi.
Io mi sono divertito molto. L’atmosfera è stata da circolo del te con pasticcini misto ad un tocco di steampunk degno di un eco-hacking per signorine vittoriane.
Innumerevoli i benefit collaterali oltre il semplice obbiettivo del costruire un orto da balcone con vasi autoirriganti. Dalla produzione di inoculi per il bokashi (al grido di: “più microrganismi per tutti”) allo scambio di vermi e lombrichi per il vermicompost (grazie Marilena!).
Quasi quasi partecipo anche alla seconda parte… 😉

AGGIORNAMENTO:
Permablitz n°1 – Seconda Parte – appuntamento alle 11 di sabato 19 e domenica 20 in C.so Giovanni Lanza angolo via Principessa Felicita (Monte dei Cappuccini – To). Il freddo non è un problema: si lavora nella calda casetta di Luca!




L’ orto di carta

Diario di bordo ad aggiornamento casuale e saltuario di un cialtrone nell'orto... giocando con il fango, la permacultura, l'agricoltura sinergica in compagnia di William Cobbett, John Seymour, Fukuoka e Kropotkin.

Per Contattarmi:

Aggiornamenti via mail?

Parte della libreria di OrtodiCarta

Prese al volo e rilanciate

how to be free manifesto

Pastafarian Blog

Accessi dal 8 aprile 2008:

  • 745,054 hits
Add to Technorati Favorites

Troverò altri sistemi di finanziamento occulto…

Foto di Carta


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: